Campionato Mondiale di Calcio per Bionde

La cosa bella bellissima dell’avere un blog è il poter dare sfogo alla coglionaggine che ottunde la mia mente.
La cosa ancora più bella bellissima dell’avere un blog è che posso scrivere quello che mi pare, compresi i post-spazzatura su argomenti banali e consumati e inutili.
Per esempio, oggi parliamo di Campionati Mondiali di Calcio.

Sono una di quelle femmine fintamente atipiche, che si vantano di vedere anche tre o quattro partite a settimana tra campionato, anticipo, posticipo, coppe, campionati stranieri, torneo scapoli-ammogliati. So cos’è un fuorigioco. Non sempre lo vedo, ma so cos’è. So che un 4-3-3 è uno schema di gioco e non il numero di una hot-line.
Insomma, per essere una femmina bionda, ne so a pacchi.
Però resto una femmina bionda e quindi sì, l’arbitro è cornuto, il pallone è rotondo, quel che conta è la prestazione, ma devo ammettere che, durante i novanta (talvolta pallosissimi) minuti, una parte del mio cervello è immancabilmente rivolta ad elaborare valutazioni che definiremo, ricorrendo ad una litote, “estetiche” sui giocatori.

E siccome qua il Mondiale si avvicina e già ci stanno finemente tritando le palle al ritmo di samba con formazioni, gironi, Maracanà, culi di ballerine brasiliane e Shakira Shakira, penso che sia il momento di fare il punto della situazione sulle cose davvero importanti.
Chi ci farà battere il cuore e ci scombinerà gli ormoni in questo Mondiale? Chi sono quelli brutti brutti che ci faranno piangere sangue come la madonnina di Civitavecchia?
A seguire il mio personalissimo (e dunque l’unico ad essere universalmente valido) giudizio.

DISCLAIMER: se il sistema di presentazione delle immagini vi dovesse ricordare le (meravigliose) Pagelle di Stile della Zitella Acida, è perché il mio sistema di presentazione delle immagini, se fosse fatto bene, sarebbe scopiazzato da quello delle Pagelle di Stile della Zitella Acida.

Ma non indugiamo oltre e procediamo con ordine.

  • QUELLI CHE “DATEMI UN COLLIRIO ALL’ACIDO MURIATICO”
  1. MATTHIAS GINTER: tedesco. Probabilmente un discendente del barone Von Trapp, a giudicare dalla riga laterale.
  2. ANTONIO CASSANO: l’uomo che la dermatologia non poté salvare.
  3. GIORGIO CHIELLINI: Sei ricco, Giorgio caro, cosa stai aspettando a rifarti quel naso proprio non lo so.
  4. WAYNE ROONEY: Tinkie-Winky, Dixie, LaaLaa, Po e Rooney, il teletubbie cattivo
  1.  SERGIO BUSQUETS: Sergio, porca miseria zozza, ti pagano profumatamente per prendere a calci una palla. Perché quest’aria da Zio Fester della famiglia Addams?
  2. BACARY SAGNA: Francese. Probabilmente convinto di essere Beyoncé in “Say my name”.
  3. SANTI CAZORLA: Per carità, non ridere!
  4. FRANK RIBERY: Lo sappiamo che è il figlio illegittimo di Gasparri. Non mi sembra il caso di infierire.


  1. ANGEL DI MARIA: Gioiellino argentino del Real Madrid. I metalli preziosi possono essere fusi, per dar loro una nuova forma. Riflettiamo.
  2. JUANFRAN:  Professore di educazione fisica del liceo, capitato qui per ragioni misteriose.
  3. DIEGO GODIN: Argentino. Con quella faccia. Il tango, la pasiòn, el calor e quella faccia? Seriously?
  4. LUCA MODRIC: Nel tempo libero, sgozza fanciulle e le sotterra in giardino.

  1. ONJEN VUKOJEVIC: A me costui ricorda qualcuno, ma non riesco a capire chi. Il lupo mannaro di Twilight dopo un frontale con la macchina di Edward Cullen? La versione croata della Cosa? Non so, proprio non so.
  2. MESUT OZIL: Gurardatelo com’è contento con la sua magliettina della Germania! Ciao, Mesut, ciao. Ora vai di corsa negli spogliatoi, perchè ho appena mangiato e non posso sostenere la tua visione al lungo.
  3. PEPE: Darwin è sempre convinto che, ad un certo punto dell’evoluzione, la strada dell’uomo e quella delle scimmie si siano separate?
  4. DANIJEL PRANIC: La nazionale croata è messa molto, molto male.
  • LE INQUIETANTI SOMIGLIANZE.
CRISTIAN RODRIGUEZ – BRUNO ALVES – DAVID SILVA
Rinomati rappresentanti di un cartello della droga colombiano. Anche se sono argentini, a quanto pare. Quella di Bruno Alves è chiaramente una foto segnaletica.

DANTE – DAVID LUIZ – FELLAINI – WITSEL
Telespalla Bob vive e si riproduce parecchio.
ATTENZIONE: per dovere di cronaca, si segnala che David Luiz, brasiliano, ha un gran fisico e Witsel, inglese, occhi bellissimi e lentiggini.

IVAN MOCINIC – MITCHELL LANGERAK – MATTIA PERIN – MARCO REUS
Team One Direction, ovvero quelli che hanno scelto la carriera calcistica, dopo lo scioglimento della propria boy band. 
Baby you light up my world like nobody else.
HUGO LLORIS: francesino di origini spagnole, separato alla nascita da Tom Sturridge.
MATEO KOVACIC: centrocampista croato, gioca nell’Inter. Probabilmente perché, visti i tempi, all’Inter è venuta nostalgia di Bobone.
FRASER FORSTER: portiere (di riserva) dell’Inghilterra, con l’attitude di Salvo Sottile.
DIRK KUIJT: evvabbeh, Dirk, capita di essere tra i cinque olandesi più brutti d’Olanda. E sii grato che non abbia messo la foto dove hai l’occhio pesto.(link per chi non soffre di cardiopatie)

  • QUELLI CHE, PER FORTUNA, HANNO DETTO “NO!” AL RASOIO.
  1. RAUL ALBIOL: non è il più bello del lotto, ma accontenta quelle che amano il massschio llatino. Poi è spagnolo, quindi parla spagnolo, quindi è ok. 
  2. GONZALO HIGUAIN: se siete coraggiose, googlate foto del buon Gonzalo ad inizio carriera.  
  3. RAUL MEIRELES: il portoghese che non ti aspetti. Biondino, occhio chiaro, barba giusta, molti, molti tatuaggi. Uno dei preferiti. 
  4. ANDREA PIRLO: confesso, per Pirlo avevo un debole anche quando non aveva la barba. Nonostante l’aria sveglia come quella di un bradipo appena uscito dal letargo e la voce da tabagista incallito. Andrea, io ho sempre creduto in te. E nei tuoi meravigliosi capelli.

  • QUEI BRAVI (MA NON TROPPO) RAGAZZI.
  1. DAVID DE GEA: Classe 1990, 191 centimetri, portiere di riserva della Spagna, sta bene con la cravatta sottile regimental. Cosa volete di più?
  2. ANTONIO CANDREVA: Antonio prova che anche quelli della Lazio possono essere manzi. Who knew?
  3. MIGUEL VELOSO: Mentre tutti gli occhi e gli ormoni si concentrano su Ronaldo, il Portogallo ci sforna questa faccetta da schiaffi qui. Che per me è un grosso, grosso sì.
  4. CESC FABREGAS: A me Fabregas ha sempre dato l’idea di essere la versione calciatore di un nerd, non chiedetemi perché. Comunque, spagnolo, 27 anni, per quanto mi riguarda sta migliorando con gli anni.
  • I “TIPI”

DANI ALVES: Per gli amanti del genere Dr. Avery. Tratti somatici ispanici e occhi che più azzurri non si può.
MARCELO: L’unico che può permettersi il ricciolo ribelle, senza ricadere nella categoria dei wannabe Telespalla Bob. Con quel sorriso lì, può anche rasarsi a zero. In effetti lo ha fatto e,sì, stava bene ugualmente.
VIEIRINHA: Il portoghese ad alto tasso di testosterone, sembra quasi un rugbista. Devo aggiungere altro?
MATHIEU DEBUCHY: Made in France. Voi non lo vedete, ma oltre quella faccia da principino delle fiabe, c’è un (gran bel) corpo coperto di tatuaggi.

  • I “PRINCE CHARMING”

BENEDIKT HOWEDES: Di quando la Germania si tolse le Birkenstok e produsse un metro e 87 centimetri di difensore, con le sembianze a metà tra Prince Harry e Prince Williams. Non male.
JORDAN HENDERSON: è inglese, è biondo con gli occhi azzurri, è centrocampista. Se tanto mi dà tanto, ce lo spacceranno per il nuovo Beckham.
JOEL VELTMAN: Va là l’Olanda ci regala qualche soddisfazione.
LUKE SHAW: Diciottenne inglese, per chi ama il genere “barely legal”.

  • I “TANTA ROBA”

OLIVIER GIROUD: Ma chi lo ha detto che i francesi sono tutti signorini effimminati e mangiaformaggi? Chi?
GERARD PIQUE: Altezza mezza bellezza. E infatti lui è un metro e 92. Poi è anche bello, ricco e soprannominato Piqueton. Che faccio, lascio?
CLAUDIO MARCHISIO: Quante soddisfazioni che ci dà la terra natia, quante! Claudio, il sogno proibito di tutte le Papuasy,  ha un difetto: una moglie orrida. E questo mi sembra il momento adatto per tirare fuori dal repertorio delle battute pessime il sempreverde “ma noi non siamo gelose, ihihihihihih!”
SERGIO RAMOS: Io voglio parlare col curatore di immagine di Sergio Ramos e dirgli GRAZIE! Grazie, signor Curatore di Immagine, perché lei ha fatto un favore all’umanità, trasformando un tamarro bruttarello in uno zarrogante strafigo.

  • I SOPRAVVALUTATI

FERNANDO TORRES: Le donne impazziscono per ‘sto qua, che a me non ha mai, mai, mai detto nulla. Anzi trovo che abbia uno strano collo. Gran fisico da modello di intimo, però. Aspettiamo qualche gol per vederlo esultare. Ed esultare a nostra volta.
NEYMAR: Più lo guardo, più penso che abbia un rapporto difficile con il sapone. Per me qui si oltrepassa la zarroganza truce e si arriva nella tamarragine lercia.  Per non parlare del fatto che ho un serissimo problema di accettazione con le sue acconciature. Però pare che piaccia e piaccia molto, saranno gli occhi blu e la faccia guascona da spacciatore di Scampia, non so.
CRISTIANO RONALDO: Io lo so che se siete arrivati a questo punto è solo ed esclusivamente perché aspettavate lui. E invece devo darvi un dolore: a me Ronaldo non piace. Non che non riconosca che abbia un fisico statuario o che il dentista Madre Natura gli abbia donato un sorriso intrigante. Ma quanto ci crede? Ma quanto si piace? Ma quante ore passerà davanti allo specchio, ad ammiccare gonfiando i muscoli? No, no, no, not my cup of tea. Approfitto dell’occasione per esplicitare due grossi quesiti riguardanti Ronaldo, che mi pongo ogni volta che lo vedo: solo io mi rendo conto che il suo collo è strano? L’attaccatura del mento, in particolare ha qualcosa di poco armonico. Ma soprattutto, che pelle orribile ha? Lo vogliamo far smettere con queste lampade, che il viso sembra venirgli via a pezzi ogni volta che sorride?
Ecco, odiatemi pure adesso.

  • GLI ASSENTI INGIUSTIFICATI
  1. PABLO DANIEL OSVALDO: Prandelli ma sei serio? Ma scherziamo? Ma è inammissibile averlo lasciato a casa, INAMMISSIBILE. Non riesco proprio ad accettarlo. Ma lo vedi, Prandelli? Ma dove lo trovi un giocatore più rock ‘n’ roll di Osvaldo, Prandelli? Lui segna un gol a culo, ogni trentasei occasioni, ma De Courbetin non te l’ha detto che ciò che conta è partecipare, Prandelli?
  2. ANDY CARROLL: Ma che fine hai fatto, Andy? Perché non ti si vede più? Torna tra noi, Andy, noi ameremo tutti i tuoi 191 centimetri e i tuoi occhi azzurri, nonostante quella coda di cavallo aberrante.
  3. FERNANDO LLORENTE: Io non volevo crederci, quando ho visto la lista dei convocati spagnoli, che lui non ci fosse. Del Bosque io quei tuoi baffetti li strappo e ci faccio uno scopettino del cesso! Lui è Campione d’Italia, ma come osi, Del Bosque?! Come osi privarci degli occhi più belli della Serie A!

  • IL PREFERITO
E che devo farci, ci ho il debbbole. Non è colpa mia, è colpa della barba, dei tatuaggi, degli occhi blublublu, del sorriso sghembo e un po’ timido, della zeppola quando pronuncia la “s”, del fisico scolpito, ma non troppo, ché a me quelli troppo pompati non piacciono. Insomma io a lui perdono anche il Teletubbie sul braccio, ecco.

  • IL MIGLIORE DI SEMPRE
Pensare di scrivere un post sui calciatori bonazzi senza includere Beckham, è come guardare i film di Harry Potter senza aver letto i libri. Semmplicemente inaccettabile. E quindi eccoci qua, a fare i conti col calciatore più bello che la storia del calcio abbia mai visto e che probabilmente vedrà in futuro. Professionista modello, marito modello, padre modello, modello modello. L’hanno fatto anche Sir, quindi ora è anche nobile. Che dire, David, ci manchi molto.
Dunque, sono certa di essermi persa molti pezzi per strada, ma direi che, per ora, KellaLand è tutto.
Però questa volta proprio non potete esimervi dal farmi sapere se siete o non siete d’accordo. Ma soprattutto, muoio dalla voglia di sapere quale sia  il vostro Mr. Mondiale 2014. Che sia dato il calcio d’inizio. 
Annunci

6 risposte a "Campionato Mondiale di Calcio per Bionde"

  1. Analisi di rara lucidità. Dissento solo su Chiellini, brutta copia del mio fidanzato. L'ho più volte visto dal vivo e devo dirti che quell'aria da pugile sotto effetto Nimesulide rende moltissimo.

    Mi piace

  2. Io tra gli assenti ingiustificati aggiungerei Miguel Britos, uruguaiano del Napoli 🙂 però non so se faccia testo dato che sono mora 😉 Buona domenica e buoni mondiali!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...