Antisocial Kella

Che questo mondo sia tutto meno che meritocratico lo dimostra il fatto che io non abbia amici nella vyta very.

DISCLAIMER: io ho delle persone che mi vogliono bene e a cui sono molto, molto affezionata, al punto tale da considerarle membri della mia famiglia. Per “amici” intendo quelle persone con cui fare del pettegolezzo becero sulla presunta gravidanza di Nicole Minetti, guardare con trepidazione Christian che chiede a Tara di sposarlo, insultare a suon di PIZZETTARA!!1!!1! le nuove fidanzate degli ex, guardare la sfilata di Victoria’s Secret mangiando cibo ipercalorico, speculare su chi sia la madre di Jon Snow, recensire la nuova collezione di Zara o altre cose così.

Dicevo. Sembra che nel mondo in 3D il mio disprezzo per l’umanità, il mio ostentato cinismo, il mio snobismo estetico e morale non siano ritenute doti particolarmente apprezzabili.
Per esempio nessuno coglie le altissime citazioni delle mie adorate #SnobTee. E io, per ripicca nei confronti delle genti stolte, ormai praticamente indosso solo quelle, beandomi nell’insultare sottilmente il prossimo, senza che questi se ne avveda.
Da questo si può facilmente dedurre che siamo una razza destinata all’estinzione e che VOI ve la sarete meritata. Io e la mia indiscutibile perfezione saremo delle vittime innocenti della vostra ignoranza e volgaVità, tzé!
Io davvero non me ne capacito, eh! Eppure sono una personal shopper da paura, conosco tutti i film Disney a memoria e  so preparare tavole bellissime, in caso di cene o merende.
Non so, cosa altro si richiede a una buona amica?

Davanti a questa insormontabile difficoltà, ho anche messo da parte il mio orgoglio, decidendo di rivolgendomi a chi ne sa più di me. Quindi ho fatto un rapido ripasso di “The Big Bang Theory”, chiedendomi “cosa farebbe Sheldon Cooper al posto mio?”
Ovviamente Sheldon Cooper aveva già analizzato la questione, giungendo ad una serie di conclusioni, perfettamente rappresentate nell’algoritmo da lui stesso creato e di cui abbiamo una diapositiva:

(Quanto io trovi esilarante questa cosa dell’algoritmo dell’amicizia non so spiegarvelo.)
Dunque secondo l’algoritmo di Sheldon, per instaurare un’amicizia, bisogna:

  • condividere dei pasti (se si tratta di pizza o fritture, per me è ok.)
  • andare a bere una bevanda calda (io credo che Sheldon abbia elaborato l’algoritmo in inverno, ma per me il tè è sempre e comunque una soluzione accettabile, quindi sì, questo punto ce l’ho.)
  • condividere degli interessi. 
Ecco, io temo di avere qualche problema col punto tre. I miei interessi non sono quelli delle persone che conosco e con cui ho avuto a che fare. Suppongo che molti dei miei problemi siano dovuti al fatto che non conosco molte persone tridimensionali a cui piacciono le cose che piacciono a me, nel modo in cui piacciono a me. 
Ispirata dall’approccio sheldoniano, ho quindi pensato di affrontare il problema in maniera logica e razionale. elaborando un questionario in dieci punti, da sottoporre a soggetti di interesse amicofilo, per capire preventivamente e senza margini di errore se sia possibile diventare Best Friend Forever (Paris Hilton lèvati, da brava).
Siete invitati a rispondere e a “cercare di non essere idioti, per una volta” (citazione coltissima, chi la becca prende la lode).
QUESTIONARIO DELLA KELLAMICIZIA:
  1. Il candidato riempia lo spazio vuoto nella seguente frase: “I AM  _ _ _ _LOCKED”.
  2. Chi è la novità?
  3. Se cancelli, che succede?
  4. Se un colore non è semplicemente azzurro, non è un turchese, non è lapis, che colore è?
  5. Lo sai cosa mi piace dei figli di papà?
  6. Come ci vestiamo il mercoledì?
  7. Che cosa diciamo al Dio della Morte? 
  8. Dove si cena il venerdì sera?
  9.  È vero? O sta succedendo nella mia testa?
  10. Il candidato risponda adeguatamente al seguente saluto: “Valar Morghulis”.
Avanti adesso, prendete carta e penna, fatemi sapere le vostre risposte e diventiamo amicy.
Praticamente il prossimo passo sarà chiamare il 48182 digitando il mio nome e quello di qualcun altro, per calcolare la percentuale di “amicabilità”. Quello successivo, il TSO.
Annunci

5 risposte a "Antisocial Kella"

  1. 1. I am overlocked
    2. Tu nei giorni pari, io nei dispari
    3. Fai le palline coi pezzetti di gomma e fai un disegno nuovo.
    4. Indaco
    5. Il fatto che possono chiamare qualcuno “papà”
    6. Di nero, come gli altri giorni
    7. Ce le avete le jacuzzi da quella parte?
    8.A casa.
    9. Succede sempre tutto nella testa.
    10. Basta che dall'altra parte ci siano le jacuzzi.

    Dai, dimmi che l'ho superato il test <3
    zoe

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...